anf anf… ( fiato lungo e costante )

Ho da poco superato il momento in cui il fiato si rompe , dopo aver strappato un esclamazione di ammirazione da parte di Eugenio Bianchi per aver eseguito un salto epico a 80 metri dalla partenza :” minchia Ale ma tu sei fuooori !!! BRAVO !! ” aveva esclamato, prima di prendere un passo per me insostenibile assieme a Stefano , Luca , Marco e altri “cavalli” imprendibili.

Ricordo fino a quel momento di aver gestito perfettamente le mie energie, senza esagerare , contando su un recupero perfetto agli ostacoli come avevo pianificato nella mia strategia.

Entriamo tutti nella ‘giostra dei cavalli’ , la Farm Run è davvero la gara più a ‘tema’ che abbia mai affrontato, e dopo aver strisciato in terra sulla sabbia usciamo, sotto un sole cocente e davanti vediamo lei

LA PEGBOARD

(La PEGBOARD è stato l’ostacolo più duro del 2016 nel campionato italiano , un’asse di 5metri con un foro ogni 30cm nei quali devi infilare due tubi di plastica e rimanendo in sospensione devi sfilare e infilare i tubi per spostarti lateralmente e con una oscillazione superare la linea in terra.

Nel 2016 fui uno dei 9 atleti su 200 ad averla conclusa)
Arrivo davanti a ‘Lei’ e noto già che c’è un leggero affolamento mentre i primi in testa sono gia in fuga ed altri cominciano già a cadere.
Prendo il mio tempo, mi metto in fila dietro a 3 amici nella corsia a me più favorevole, braccio destro avanti. Arriva il mio turno..parto.. nonostante il sole negli occhi i miei movimenti sono precisi e senza scompormi troppo arrivo a 4 fori dalla fine ed in tutta sicurezza nella mia progressione comincio ad oscillare ;
ma qualcosa non va bene, un calcolo logaritmico nella mia mente, pinea di numeri e curve , mi fa capire che non arriverò mai con uno slancio oltre la linea.. smetto di oscillare ma questo mi porta via un briciolo di energia, avanzo di un foro, sbaglio la mira .. CADO .

Io..il corra.. spiderman.. cade nel ‘suo’ ostacolo

Credo che qualcuno si sarebbe aspettato un ‘imprecazione ma in quel piccolo sorriso che è apparso sulla mia bocca significava “finalmente”
Si forse mi prenderete per pazzo ma io desideravo tanto essere respinto da un ostacolo per vedere come mi sarei comportato di fronte alla consapevolezza di perdere del tempo prezioso e posizioni.
Mi sono messo in fila e per 20 interminabili minuti ho accolto con un sorriso di fiducia gli sguardi di chi non credeva di vedermi lì fermo e con le mie parole incoraggiando chi aveva reagito in maniera diversa dalla mia. Passa il tempo ed è di nuovo il mio turno, imparo dall’ errore e con più precisione mi avvcino verso la linea, mi oscillo e salto sulla linea, si esatto SULLA linea, l’esito è negativo ! Il giudice mi diceche DEVE essere superata ed io lo sapevo benissimo , respinto ancora.

Molti non hanno capito perchè io mi sia messo di nuovo in fila ad attendere altri 30 minuti, alcuni mi hanno suggerito di lasciar perdere e di andare avanti con 2 bracciali su 3. Li ho guardati sbalordito, come se mi avessero detto “ritirati”, con estrema tranquillità ho risposto :” aspetto anche tutta la gara, ma io questo ostacolo voglio superarlo” .
Ho personalmente scelto questo sport perchè l’idea di superare un ostacolo lo relaziono direttamente alla vita che affrontiamo tutti i giorni , è vero che a volte non si riesce ma non prima di averci provato con ogni risorsa ed io sapevo che ne avevo ancore di energia da spendere, del resto eravamo ancora al 3° km di 12.

In quel momento ho realizzato che il tassello che mancava alla mia preaparazione, si stava forgiando nella mia mente sotto quel sole cocente, ho capito che la ‘resilienza’ mancava da aggiungere al mio spirito, alla mia eccessiva sicurezza.
Adesso sò che quando affronterò il mio Europeo Ocr avrò una marcia in più, non tanto sugli altri atleti ma su me stesso e riuscirò là dove non credevo sarei mai potuto arrivare!
Terzo tenatativo… prendo coraggio ad un passo dalla stanchezza a due fori dalla fine, tolgo una mano per riposarla, faccio riposare anche l’altra.. blocco le braccia arrivo in fondo alla pegboard.. oscillo ..
VALIDO ! credo che il mio urlo di gioia sia stato udito in tutti quei cuori che hanno visto un Eroe cadere, rialzarsi e celebrare il SUCCESSO !