Spesso mi viene fatta questa domanda.
E allora vediamo un po’ cosa significa gareggiare negli Stati Uniti.
Premettiamo una cosa :

La realtà a cui siamo abituati in Italia è completamente diversa .

 

Gli USA sono enormi, la percezione delle distanze è diversa e Spartan è una realtà consolidata, un marchio enorme che da due anni va sulla TV nazionale. Quasi ogni weekend c’è minimo una Spartan in qualche Stato se non due. Si gareggia sia sabato che domenica . Certe volte super e sprint.Altre volte sprint entrambi I giorni. Altre volte ancora è “trifecta weekend” (beast sabato / super e sprint domenica ).
Il servizio che dà Spartan Race in America è alto. Gare bellissime, terreni stupendi , ostacoli nuovi , servizio impeccabile, cartina dettagliata prima della gara, servizio di timing chip perfetto che da la possibilità agli atleti di vedere la gara in tempo reale dal proprio telefono con gli intertempi.
Nessun foglio da portare con se, l’unico foglio da firmare lo si firma al tavolo dove si ritira il pacco gara, su un tablet. Il campo gara ha le parti per gli spettatori che grazie alla cartina fornita sanno dove andare e quando per seguire al meglio La gara.


Ci sono stand che offrono campioni gratuiti, stand che hanno cibo in vendita.

Il giorno prima Della gara Spartan offre La “open house” cioè la possibilità di prenotare gratuitamente il proprio posto in campo gara dalle 4 alle 6 e insieme ai pro e agli sgx coach imparare a fare gli ostacoli oppure saperne di più sul mondo Spartan Race.
I primi 200 iscritti hanno anche in regalo una borsa, un asciugamano e una borraccia marchiati SR.

Uomini elite partono alle 7:30 e donne elite alle 7:45 . Ad ogni ostacolo ci sono i giudici e in ogni postazione burpees ci sono le telecamere che riprendono tutti. Ogni volta che un elite fa i burpees, il giudice segna il suo numero su un foglio e sulla videocamera. I burpees di ogni elite vengono controllati dai giudici a fine gara prima delle premiazioni. Ad ogni burpees non fatto o fatto male vengono aggiunti 30″ al tuo tempo. Se i burpees non fatti sono più di 10 vieni squalificato. Le penalità sono contestabili fino alla premiazione.
Le penalità e le squalifiche sono visibili a tutti su uno schermo a parte nella tenda dei risultati con specificato nome di chi ha preso la penalità, ostacolo e quanti burpees ha “mancato”.

Nella stessa tenda, appena finita la gara puoi andare a vedere sui tablet disponibili come sei arrivato e il tuo tempo.


Le foto della gara sono gratuite e scaricabili dal sito il mercoledì della settimana successiva.

Le premiazioni.

Ci sono premi in denaro per gli elite sia sabato che domenica .
Si vincono : 500 – 200 – 100 dollari per le gare normali.
Si vincono invece 3.000 – 1200 – 800 dollari per le gare della “series” che sono poi quelle che vengono trasmesse live su Facebook e registrate su NBC SPORT.

Non vincono solo gli elite.

Anche la categoria Master (over 40) vince premi in denaro e ha il podio.
I Master vincono 200 – 150 – 100 $ e possono fare doppio podio. Hobie Call, vincitore dei mondiali spartan 2016, quando ha vinto Palmerton ha vinto : 3000 podio elite + 200 podio master.

Cosa si paga

La gara ovviamente – ho messo lo screenshot di una super a 8 mesi da oggi (aprile 28) per vedere i prezzi USA paragonati ai prezzi italiani (di Orte)

Il prezzo di partenza in $ è 134 elite = 113 € e
109$ open che sono 92 € circa
Si paga 10$ di parcheggio
Spartan da la possibilità di comprare il pass stagionale a 799$ valido per tutte le gare del 2017
Si pagano 5 $ per posare la borsa a meno che tu non abbia il pass . In quel caso è gratis.

 

Ovviamente qui si viaggia. Le distanze sono grandi. Però ci sono tantissime gare e per me che vivo in florida, per esempio, ci sono almeno 16 spartan all’anno entro 10 ore di macchina . La benzina costa poco e le autostrade sono gratuite o si paga pochissimo . Sarasota – Atlanta è gratuita.
Chi vive nella zona di New York ha TANTISSIME gare accessibili in pochissime ore. Gli aerei interni non costano tantissimo.

Gli alberghi per dormire qui costano mediamente più che in Italia. Però una camera qui ha due letti queen che ospitano tranquillamente 4 persone e costa 120 $ a notte diviso 4 .
E se non fosse abbastanza qui si usa tantissimo Air Bed and Breakfast , un servizio di affitto di case o stanze veramente economico.
Insomma. Spartan Race America costa ma non costa così tanto rispetto al servizio che da.
Ci sono dei margini di miglioramento? Assolutamente si .

I premi sono da taccagni (ma almeno ci sono).

Chiunque si può iscrivere nella elite e per me questo non è un problema.
Diventa un problema quando noi donne, che partiamo 15 min dopo, troviamo gli uomini più lenti che in certi punti stretti involontariamente rallentano la nostra corsa.
Tutto qui.

Vogliamo risolvere il problema ? Usiamo la competitive come wave qualificatoria e facciamo una pro-card che ti da il diritto , dopo esserti qualificato in competitive, di gareggiare elite. Punto.

Al momento non mi vengono in mente altri difetti particolarmente significativi (se mi verranno lo scriverò) ma forse è proprio per questo che Spartan Race ha così tanto successo qui.

Sapete che non sono di parte. A me piace lo sport delle Ocr . Non mi schiero in nessuna “fazione” se non quella di chi ama questo sport.


Quando ci sono delle cose da dire le dico. Se ci sono critiche costrittive da fare, le faccio.

Per il resto … viva le gare organizzate dagli atleti per gli atleti!!!

Serena