Scarpe per le Spartan Race e Ocr – IROCK VJ XTRM Recensione

Delle scarpe che siano realmente perfette per una Spartan o per una Ocr sono difficili da trovare.

Tanti marchi ci hanno provato ma i risultati non. sono sempre soddisfacenti.

Ma cosa devo cercare quando compro una scarpa per una Spartan? Quali caratteristiche deve avere?

 

  • Essere buone scarpe sulle rocce : non troppo elaborate sulla suola e con un grip abbastanza potente da fare presa su delle superfici lisce e bagnate .

  • Essere performanti su terreni erbosi e fangosi

scarpe da spartan

 

  • Le vuoi RESISTENTI . Capaci di sopravvivere a tanti km , resistere ai “maltrattamenti” che subiranno tra cui : rocce taglienti, strofinamento contro superfici ruvide, affilate, fango, acqua, ghiaccio….

  • Allo stesso tempo le vorresti leggere e Drenanti.  A nessuno piace correre con scarpe pesanti, che quando si bagnano diventano ancora più ingombranti.

 

CREARE DELLE SCARPE CHE ABBIANO TUTTE QUESTE CARATTERISTICHE SEMBRA QUASI IMPOSSIBILE

 

La VJ con le sue Irock2 e adesso Irock XTRM é la scarpa che PIÙ DI TUTTE le altre che troverai sul mercato, riesce ad avere una combinazione di tutte queste caratteristiche quasi perfetta se non assolutamente PERFETTA.

 

Ad un primo impatto le XTRM presentano una linea  molto simile a quella delle Irock . Colori vibranti e un look non particolarmente ricercato (quasi simile ad una scarpa da calcio).

La prima cosa che mi ha stupita quando le ho ricevute e le ho finalmente prese in mano é stata la leggerezza. Come le cugine IROCK, anche le XTRM sono scarpe davvero leggere pur avendo, nel caso del modello XTRM, una protezione maggiore nella suola.

La suola che chi possiede le Irock2 conosce bene é 100% Butyl Rubber – che difende bene il titolo di Best Grip on the planet. Ho già parlato in due diversi articoli delle IROCK e delle loro caratteristiche (trovi gli articoli qui e qui)

In aggiunta al Butyl Rubber , le XTRM hanno anche quello che viene chiamato RockPlate, un elemento inserito nella suola per dare maggior comfort e ammonizzazione. Oltre a questo é stato aggiunto del “cushioning” sia in punta che nel tallone sempre in visione di dare maggior comfort nelle lunghe distanze.

Il GRIP di queste due scarpe é fenomenale . Non mi paga nessuno per dirvelo e non ho nessun interesse nel consigliare un marchio di scarpe rispetto ad un altro se non la sincera convinzione dopo aver provato tantissime marche e modelli che VJ abbia la formula giusta per creare delle suole che diano sicurezza su qualsiasi tipologia di terreno .

Con le Irock2 e le Irock XTRM so di andare sempre sul sicuro e di evitare spiacevoli inconvenienti come una scarpa che si demolisce durante un mondiale (Salomon Slab Ultra) dopo essere stata usata per meno di due mesi in allenamento.

L’intera scarpa é costituita per un 48% di Kevlar e una miscela in poliestere che fa in modo che siano realmente indistruttibili (che non significa ETERNE nel senso che non le dovete cambiare mai …tutte le scarpe sono da cambiare dopo un certo periodo)

La principale differenza tra queste e le Irock é che le XTRM sono meno affusolate in punta.
Il piede ha più spazio nella scarpa lasciando un po’ di “gioco” che diventa utilissimo man mano che la distanza della gara/allenamento aumenta e il piede tende a gonfiarsi.

Non appena le metterete ai piedi non vorrete fare altro che provarle in corsa.

La larghezza della punta si sente immediatamente cosi come il maggior spessore della suola . Più spesso ma non troppo da togliere la sensibilità al piede nel contatto con il terreno.

Anche le XTRM usano la tecnologia FitLock (se vuoi saperne di più leggi l’articolo Le migliori scarpe da Obstacle Race che ci siano sul mercato)

Una cosa che mi é sempre piaciuta é che le suole delle irock sono cosi potenti come GRIP che certe volte quando sollevi il piede da alcune superfici senti distintamente il suono dei tacchetti che si “scollano” letteralmente dal terreno.

Le ho utilizzate per mesi ormai e sono state messe alla prova su sterrato, rocce, acqua, neve, ghiaccio… e in ogni singola occasione non hanno deluso le aspettative. Una volta finita la gara si lavano facilmente e tornano come nuove.

Niente graffi, squarci, buchi o suole che volano via (credetemi ne ho viste e provate di tutti i colori tra Reebook, Salomon e Inov8).

Nel caso non fossi ancora convinto sappi che Jon Albon le ha utilizzate sia durante il Trail World Championship (89 km 5000 mt di climb circa) e 56 km 4000mt di climb , in corse dalle 5 ore in su , e anche lui continua a scegliere VJ per la qualità dei prodotti.

Puoi trovare le VJ XTRM  in vendita sul sito Luff.it  

 

2019-06-20T11:59:13+00:00Attrezzatura, Blog, Consigli, RECENSIONI|