la testimonianza di ALICE: i miei miglioramenti grazie al METODO HEROES

Quante volte avete sentito parlare del

“metodo di allenamento ocr heroes , il programma di allenamento  migliore che ci sia “ ?

 Molti di voi avranno pensato che questa frase fosse solo un modo per vendere il nostri allenamenti e pubblicizzarli.

Non è così e vogliamo condividere la testimonianza di Alice, una nostra cliente da 18 mesi :

Mi sono approcciata al mondo delle Ocr alla primissima edizione dell’Original Gram, nel 2016 a Pragelato grazie a Serena Jura che conoscevo da diversi anni per motivi lavorativi: avendo moltissima stima in lei, mi sono incuriosita verso questo sport che l’appassionava così tanto.

 Avevo sempre fatto sport da quando ero piccola ma mai a livello agonistico ed era da 4 o 5 anni che l’unico sport che facevo era andare in palestra massimo 2 volte a settimana.

 La corsa era un’attività che non mi dispiaceva particolarmente ma mi limitavo a fare delle corsette giusto nel weekend o la mattina presto per svegliarmi e non superavo i 6-7 km con un passo intorno al 6:15/6:30 al km.

 Le OCR racchiudevano ciò che più mi piaceva delle varie discipline sportive e lavorando nel mondo della formazione, vedevo proprio il riuscire a superare un ostacolo come una metafora della vita. Non è l’ostacolo il problema è quanto tu ti senti grande o piccolo nei confronti di quell’ostacolo.

Per farla breve, nonostante quella prima esperienza a Givoletto era stata per me bellissima mi ero resa conto che

 

     • non avevo fiato a sufficienza per correre (soprattutto in salita);

  • non avevo la forza sufficiente per stare appesa alla sbarra per più di qualche secondo ed essendo una non competitiva mi ero ritrovata ad aggirare gli ostacoli.

 

 Stessa preparazione per l’edizione successiva a Givoletto.  È vero che quel percorso ha dato del filo da torcere anche a persone più preparate di me per la pendenza delle salite, è anche vero che ricordo nitidamente che mentre salivo più volte avrei voluto mollare.

 

Ricordo che davanti a molti ostacoli dentro di me pensavo “Non sono in grado di superarlo”. 

E così era.

Il Coda di lupo (Starway to Heaven) non l’ho neanche provato.

 

Alla fine di quella gara mi sono ripromessa che per la volta successiva sarei arrivata più preparata.

Alla fine del 2017 faccio un Workshop alla Tana dei Lupi tenuto da Ilaria Paltrinieri e per migliorare la mia abilità negli ostacoli e partecipo anche ad un altro Workshop a inizio 2018 con Slava Ancescov

 Capisco che ho moltissimo da lavorare sia sulla tecnica sia a livello di preparazione atletica.
Quello che facevo in palestra non mi preparava assolutamente per gare del genere.

 Slava mi consiglia di fare una Spartan prima dell’Original Gram che ci sarebbe stata a maggio.

Nel frattempo grazie a quello che scriveva ormai da qualche tempo Serena sui social e grazie a questi Workshop conosco l’esistenza della Squadra Heroes e del loro metodo d’allenamento.

 Mi affascinava molto ma sembrava in quel momento qualcosa di impensabile per me, sia perché pensavo che mi prendesse tantissimo tempo sia perché pensavo di non essere in grado di fare tutti gli allenamenti.

Partecipo alla mia prima Spartan Sprint a Maggiora nel 2018 e dico solo che non sono riuscita a fare l’Olympus né la Rope Climb per  mancanza di forza. Per non parlare della fatica che ho fatto nei trasporti.

Inizio a seguire la settimana gratuita che prendo dal sito degli Heroes.

Anche solo seguendo quella arrivo all’Original Gram di maggio  (ancora non competitiva) con una preparazione migliore.

Dopo la Spartan a Campi Bisenzio che partecipo in Open con la squadra Heroes e Serena in persona che durante il percorso ci spiega i segreti per superare al meglio gli ostacoli e come affrontare una gara, decido che se voglio continuare con questo sport, seguirò il metodo heroes più specifico e più completo.
(In quell’occasione ho visto Stefano Colombo vincere la gara con una super prestazione.)

 

Comincio il programma.
Molto impegnativo ma spettacolare.

Mi iscrivo all’Original Gram di Agrate a settembre come competitiva e a soli 2 mesi che seguivo il programma di allenamento (con in mezzo pure le vacanze in Messico), noto già notevoli miglioramenti.

Riesco a fare tutti gli ostacoli che prima mi mettevano in difficoltà, sullo Starway to Heaven mi è sembrato di volare!

Purtroppo proprio negli ultimi 2 passaggi del multirig finale mi apro una mano e perdo il bracciale e la possibilità di arrivare tra le prime.
Ma per me quella è stata già una grande vittoria personale.

Continuo il programma di allenamento e mi rendo conto che a livello di tempistiche basta organizzarsi: nonostante io faccia un lavoro che amo e mi prende molto tempo riesco a fare bene anche gli allenamenti.

 Nella prima gara di stagione di quest’anno, prima Spartan che gareggio in Age Group, sempre a Maggiora sono arrivata 6ª, qualificandomi così agli europei di Spartan e ai mondiali OCR.

A parte la posizione in classica, rispetto all’anno prima come prestazione non c’è stata proprio paragone:

sugli ostacoli, nei trasporti sentivo di avere molta più resistenza e molto più grip.

 Ad ora sono 5ª di categoria nella National Series.

 Sono risultati che l’anno scorso a quest’ora erano impensabili!

Vi dò qualche dato di miglioramento.

 Nella corsa:

– il mio primo test a giugno 2018 dei 5 km è stato di 27’ (più di 5 minuti al km);

– il 7 aprile 2019 ho fatto una corsa di 11,9 km avendo un passo medio di 4:42 al km.

 



Trazioni:

  • 2018: 3 di fila

  • 2019: 10 fila

     

Ringrazio prima di tutto Serena per la cura, il cuore e soprattutto la PASSIONE incredibile che ci mette a creare gli allenamenti settimanali!

Iniziando a fare più gare mi rendo conto di quanto questi allenamenti siano specifici e soprattutto efficaci.

Grazie per la persona che sei, per la squadra e la famiglia che hai creato con i principi in cui anche io credo tantissimo!

 Grazie a Ilaria per seguirci nella tua squadra, per l’esempio che sei e la dedizione che ci dimostri (e la pazienza), grazie Slava, Alessio, Giovanni, Stefano, Luca oltre che per l’esempio di atleti che siete per tutti i consigli che mi avete dato quest’anno!

La tua costanza, il tuo impegno e i tuoi sacrifici ti portano a realizzare ciò davvero vuoi ottenere se abbinati al metodo corretto e
il  METODO HEROES non fallisce

Non ci sono scuse
SE VUOI, PUOI!

BE A HERO

 

2019-06-20T12:07:23+00:00Blog|